La Tarte dell’Orto

La Tarte dell’Orto

La Tarte dell'Orto 2012 Sta arrivando l'estate, vi abbiamo svelato le nuove tendenze in fatto di cestini da pic-nic ed ora sarà il caso di proporre qualche ricettina per riempirli.

Questa tarte è un inno alle verdure e all'estate ed è perfetta per i pranzi o le cene in giardino, seduti attorno alla tavola o sull'erba. La preparazione è molto semplice, solo un po' lunghetta perché bisogna arrostire le verdure prima di assemblare la crostata; credetemi però, ne vale assolutamente la pena!

TARTE dell'ORTO (ricetta di Yotam Ottolenghi)
Per 4-6 persone

300g Pasta Brisée (*)

1 Peperone rosso
1 Peperone giallo
1 Melanzana tonda media
1 Patata dolce piccola
1 Zucchina media
7 Pomodorini
2 Cipolle medie
120g Ricotta
120g Feta
2 Uova
200mL Panna
Alloro (2 foglie)
Timo (8-10 rametti)
Olio di oliva, sale e pepe

Pre-riscaldare il forno a 230°C e lavare la verdura.  Per i peperoni: togliere il picciolo e tutti i semi e metterli su una placca da forno cospargendoli con un filo di olio; infornarli sul piano più alto e arrostirli per 35-40'. Una volta cotti, spellarli e tagliarli a listarelle.
Per le altre verdure: tagliare la melanzana a cubetti di circa 4cm, aggiungere un paio di cucchiai di olio e mescolare bene. Mettere i cubetti di melanzana su una seconda placca da forno ed infornare su un ripiano basso (sotto i peperoni). Cuocere per circa 10' e aggiungere alle melanzane la patata dolce anch'essa tagliata a cubetti conditi con un cucchiaio di olio. Arrostire per altri 10-12' e a questo punto aggiungere la zucchina tagliata a rondelle. Cuocere ancora per 10' e poi sfornare.
Per le cipolle: tagliarle a fette sottili e farle cuocere in padella con due cucchiai di olio, le 2 foglie di alloro e un pizzico di sale fino a quando sono morbide. Aggiungere un goccio di acqua se è necessario.
Mentre le verdure si raffreddano, tirare la pasta brisée ad uno spessore di 4mm e foderare uno stampo di 24cm di diametro. Cuocere in bianco a 170°C il guscio della tarte: per 30' con le apposite bigliette e per 15' senza . Sfornare e lasciare raffreddare per 5'. Cospargere il fondo della crostata con le cipolle e poi con il resto delle verdure. Aggiungere quanche fogliolina di timo, aggiungere i formaggi a pezzetti e i pomodorini tagliati a metà. Sbattere le uova con la panna e versare molto delicatamente questo composto sul ripieno di verdura e formaggio. Aggiungere ancore un po' di timo e infornare a 190°C per 30-35'.
Un volta cotta, aspettare almeno 10' prima di sformarla e servirla.

(*) Per la pasta brisée: potete usare la vostra solita ricetta ma io vi consiglio caldamente quella di Michel Roux perchè è davvero strepitosa.
250g Farina
150g Burro
1 Uovo
1 tsp Sale
1Tbsp Latte freddo

Mettere farina e burro nel mixer e far sabbiare alla massima velocità per un minuto. Aggiungere l'uovo e il latte e non appena si forma un palla spegnere. Avvolgere in pellicola e far riposare in frigorifero per 20-30'.

A proposito di verdure, estate e allegria, vi lascio un altro consiglio….e cioè quello di regalarvi PLENTY, il libro da cui ho preso la ricetta perchè è pieno di idee per cucinare le verdure ed è un'ode alla gioia green!

Un sorriso strabuono,
D.

PS. E se vi capita di essere a Londra e di girellare per Notting Hill, dovete assolutamente fare una capatina da Mr. Plenty.

Ottolenghi
63 Ledbury Road
London W11 2AD


Articoli correlati:

  1. Il tonno in porchetta di Cedroni
  2. Gli gnudi di Gennaro Esposito
  3. La Baracca dello Zazzeri e i suoi Ravioli di Baccalà
  4. La Pissaladière, non chiamatela pizza
  5. Capesante Affumicate su Crema di Zucca

Articoli più recenti dello stesso autore:
  1. Erbe di Primavera: Silene
  2. Erbe di primavera: insalata matta
  3. Gli Gnocchi di GM: Di Castagne
  4. Pasqua per chi mastica all’inglese: Hot Cross Buns
  5. Pane di Polenta: Panpolenta
  6. l’ora del tè: crumpets
  7. Manuale della Panificazione Italiana
  8. Non Solo Zucchero, e 4!
  9. la liguria e i suoi canestrelli
  10. Crescentine: Non chiamatele Tigelle!

Lascia un Commento


Puoi commentare tramite il tuo account Facebook

ARCHIVIO